Menu
 
veglia missionariaPer prepararci e vivere insieme il mese di ottobre: un articolo di approfondimento a cura del Centro Missionario Diocesano. Continua a leggere cliccando su "leggi tutto"

Calendario delle iniziative e delle celebrazioni organizzate in Diocesi




CALENDARIO INIZIATIVE OTTOBRE MISSIONARIO 2018

Il centro missionario diocesano ha organizzato insieme alle persone di riferimento per l’aspetto missionario nelle varie parrocchie, vari appuntamenti di preghiera a cui tutti possono partecipare. Questi momenti ci permettono di continuare il cammino di sensibilizzazione iniziato da alcuni anni in Diocesi sulla riscoperta dell’identità missionaria di ogni cristiano. Inoltre sono una possibilità per incoraggiarci ad assumere insieme la chiamata ad annunciare l’amore di Dio fino ai confini della terra, partendo dal contesto in cui viviamo.

Tutto il mese di ottobre alle 19.00, Rosario missionario meditato a Madonna del Piano, S. Giuseppe, S. Sosio e Sant’Oliva – Castro dei Volsci.

Venerdì 5 ottobre alle 21.00, Adorazione eucaristica a San Lorenzo Martire (Colli) - Monte San Giovanni Campano.

Venerdì 19 ottobre alle 21.00, Veglia missionaria nella Chiesa del S. Cuore – Ceprano Scalo

Sabato 20 ottobre alle 17:00, Rosario missionario con i bambini della catechesi nella parrocchia di Santa Maria Assunta in Cielo – Villa S. Stefano.

Domenica 21 ottobre ore 11.00, Rosario e Messa della GMM nella Chiesa di S. Maria Assunta (Santa Francesca) – Veroli.

Giovedì 25 ottobre alle 21.00, Veglia missionaria nella Chiesa di S. Sosio – Castro dei Volsci.

Domenica 28 ottobre alle 11.00, Rosario e Messa nella Chiesa di S. Maria della Consolazione (Colleberardi) – Veroli.


OTTOBRE, UN MESE PER … USCIRE!

Ottobre è riconosciuto come mese missionario per eccellenza. Anche quest’anno ci accingiamo a vivere questo tempo speciale, in cui siamo chiamati, insieme ai fedeli di tutti i continenti, ad aprire il nostro cuore alle esigenze spirituali della missione e ad impegnarci con gesti concreti di solidarietà a sostegno di tutte le giovani Chiese. L’esperienza che faremo quest’anno sarà propedeutica per vivere, nel 2019, un mese missionario straordinario indetto da papa Francesco con la finalità di “risvegliare maggiormente la consapevolezza della Missio ad gentes e di riprendere con nuovo slancio la trasformazione missionaria della vita e della pastorale”. Giovani per il Vangelo: è lo slogan per la GMM 2018, che sintetizza il tema centrale: “Insieme ai giovani, portiamo il Vangelo a tutti”, in linea con i contenuti della XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi che si svolgerà a Roma sempre in ottobre.

Nel messaggio per la GMM 2018 papa Francesco si rivolge direttamente ai giovani, nei quali ciascuno di noi si può immedesimare, e ricorda che: “ogni uomo e donna è una missione, e questa è la ragione per cui si trova a vivere sulla terra…”, e “insieme abbiamo la missione di portare il Vangelo a tutti.” Come portare questo annuncio? La parola chiave è “contagio”: “Questa trasmissione della fede avviene dunque attraverso il contagio dell’amore, dove la gioia e l’entusiasmo esprimono il ritrovato senso e la pienezza della vita.” Papa Francesco ci ricorda inoltre a cosa ci riferiamo quando parliamo di Missio ad gentes: “La periferia più desolata dell’umanità bisognosa di Cristo è l’indifferenza verso la fede o addirittura l’odio contro la pienezza divina della vita. Ogni povertà materiale e spirituale, ogni discriminazione di fratelli e sorelle è sempre conseguenza del rifiuto di Dio e del suo amore”.

Il dono della vita è la risposta alla chiamata e al compito che Dio ci affida; “Nessuno è così povero da non poter dare ciò che ha, ma prima ancora ciò che è”. Alcuni giovani, che vivevano nella periferia di Lima, capitale del Perù, zona molto povera e malfamata avevano chiesto ad una missionaria: “Lei sa qual è la differenza tra i giovani ricchi e noi poveri?” Vedendola in difficoltà nel rispondere loro stessi avevo detto: “I giovani ricchi hanno tutto, ma non hanno Dio; noi non abbiamo niente, ma abbiamo la cosa più importante: sappiamo che Dio ci ama”. Insieme a tutti i giovani, con la consapevolezza, per primi, di essere amati da Dio annunciamo a tutti il suo Amore. Buon mese missionario!


<!-- --> </body>