Menu
 
0
0
0
s2sdefault




Chiesa Ss.mo Cuore di Gesù – Frosinone

Mercoledì 24 marzo 2021
Veglia martiri003

Care sorelle e cari fratelli,

ci ritroviamo insieme in questo tempo difficile per fare memoria di coloro che hanno dato la vita per il Vangelo unendosi al dono Dio in Gesù morto e risorto per noi. Lo facciamo ogni anno in questo giorno in cui si fa memoria del martirio di Oscar Arnulfo Romero, arcivescovo di San Salvador, ucciso il 24 marzo 1980 per il suo amore per il Vangelo e per i poveri. Quest’anno in particolare ci uniamo alla Comunità monastica di Casamari, che il 17 aprile celebrerà la beatificazione dei sei monaci uccisi dalle truppe francesi nel 1799. Fare memoria nella Bibbia e nella fede cristiana è condividere, rivivere, unire la propria vita alla memoria che si celebra perché sia per noi motivo e forza di cambiamento.

Cari amici, siamo in un tempo di dolore e di morte. La pandemia del Covid-19 ci ha fatto toccare con mano la fragilità della condizione umana e ci ha quasi costretto a esperimentare che siamo connessi tra noi come parte dell’unica famiglia umana, al di là delle divisioni e delle differenze che ci caratterizzano. Lo abbiamo ascoltato nei nomi che ci sono stati ricordati, donne e uomini la cui testimonianza attraversa i continenti e le Chiese cristiane, che hanno scelto di vivere con Gesù quella Parola di Dio che oltrepassa i confini e rende servitori di tutti, soprattutto dei poveri, degli umiliati della terra, dei diseredati. Il mondo è pieno di dolore e di violenza, di guerre e di brutalità, di corruzione, di donne e uomini che pur di difendere se stessi e i loro interessi sfruttano o uccidono gli altri. L’uccisione ad opera della mafia del giudice Rosario Livatino, recentemente riconosciuto come martire dalla Chiesa, testimonia la brutalità e il disegno diabolico della criminalità organizzata.


L’Apocalisse ci ha parlato di “una moltitudine immensa, che nessuno poteva contare, di ogni nazione, tribù, popolo e lingua”, che stava davanti al trono e all’Agnello. Sono coloro che sono passati attraverso la grande tribolazione, i martiri. Oggi vorremmo immergerci in questa grande tribolazione, come s’immerge Dio nel dolore del mondo, fino a condividere la passione e la morte del Signore Gesù. Quanto è facile fuggire per paura davanti al dolore! Quanto è istintivo chiudersi nelle proprie sicurezze e nel proprio benessere! Quanto è facile pensare a salvare solo se stessi! Cari amici, i cristiani dialogano con tutti, ma non possono stare dalla parte di tutti. Bisogna scegliere! Con Gesù, Agnello immolato, noi scegliamo di stare dalla parte dei tribolati della terra, dei poveri del mondo, degli esclusi dal benessere di cui molti di noi godono. La vita cristiana è dono ricevuto da restituire. Che nessuno di noi, soprattutto in questo tempo, si tiri fuori da questa scelta. Non siamo cristiani per conservare istituzioni o ripetere stancamente riti, bensì per servire il Vangelo della giustizia, della pace e dell’amore gratuito di Dio per l’umanità. Non saremo sempre amati da tutti, ma realizzeremo la nostra missione. Il martire sa che ha una missione: vivere per il Vangelo di Gesù dentro il mondo anche a costo della vita. Oggi è il tempo della scelta! Non si può sempre rimandare a tempi migliori. Mentre ci avviciniamo alla Settimana Santa di Passione, morte e resurrezione di Gesù, nel dolore di questo tempo, preghiamo il Signore perché ci preservi da una vita mediocre, abitudinaria, comoda, perché ci renda attenti al bisogno di chi soffre, dei malati, dei poveri, degli anziani sempre più soli, dei profughi, delle donne che subiscono violenza, dei ragazzi e dei giovani spaesati e dimenticati, delle famiglie che faticano. Per una volta lasciamo da parte noi stessi e affidiamo la nostra vita al Signore, mettiamoci nelle sue mani senza paura e dilazioni. Sarà lui a indicarci la via della vita e della felicità. Lasciamoci guidare dal suo amore che non viene mai meno e preghiamo che guarisca il mondo dal flagello che lo affligge e protegga tutti coloro che si adoperano per la guarigione e il bene degli altri.

Amen.


+ Ambrogio Vescovo


---

Si legga anche l'articolo dedicato In memoria di quanti hanno donato la vita per il Vangelo 2021


Trasmessa in diretta streaming e social sui canali diocesani, il video della veglia si può rivedere cliccando i link che seguono:

Youtube:
https://youtu.be/BxvM_PwuNbc
Facebook: https://www.facebook.com/Diocesi.Frosinone.Veroli.Ferentino/videos/878419796039736.

Si legga anche l'articolo di resoconto pubblicato su pdfAvvenire-Lazio-7_28-marzo-2021.pdf