crocifisso-santagata.jpg"spogliò se stesso, assumendo la condizione di servo
e divenendo simile agli uomini; apparso in forma umana,
umiliò se stesso
facendosi obbediente fino alla morte e alla morte di croce"

(Fil. 2,7-8)


"... la gratuità non si assoggetta al calcolo, neppure alla regola della reciprocità.
Se Dio seguisse questa regola, che il nostro mondo ripete in continuazione, cari amici, e non quella della gratuità...
chi di noi qui sarebbe davanti a Dio? Chi di noi?
Quanto è difficile amare con gratuità! Eppure questo è il segreto di Dio.
Chi di noi è così buono, così poco peccatore da sentirsi in diritto di essere amato da Dio? Chi di noi?
Eppure il Signore ci ama perché siamo peccatori, perché abbiamo bisogno di Lui...
se avesse voluto amare solo i buoni non sarebbe venuto in mezzo a noi.
Noi guardiamo al crocifisso, bisognosi di aiuto perché altrimenti ci perdiamo. Chi ama solo se stesso si perde. Davanti al volto dolente del Crocifisso impariamo a non fuggire il volto dolente dei fratelli..."

(dall'omelia di Mons. Spreafico)

segue video dell'omelia

{wmvremote}http://www.diocesifrosinone.it/video/esaltazione-santa-croce-2010/omelia-esaltazione-santa-croce-2010.wmv{/wmvremote} Nella sezione Massmedia il video ad alta risoluzione con possibilità di download

Qui breve fotogallery