Menu
 
0
0
0
s2smodern
Bacheca

Apertura straordinaria marzo 2019
– sabato 16 marzo: dalle 9:00 alle 13:00;
– domenica 17 marzo: dalle ore 15:00 alle 18:00.


In occasione della Settimana dei Musei del MIBACT, il Museo diocesano di Ferentino aprirà al pubblico le proprie sale espositive in piazza Duomo (dietro alla Concattedrale, nel centro storico della città):

– venerdì 8 marzo: dalle 16:00 alle 18:00;
– sabato 9 marzo: dalle 9:00 alle 13:00 e dalle ore 15:00 alle 18:00;
– domenica 10 marzo: dalle 9:00 alle 13:00 e dalle ore 15:00 alle 18:00.
 



Aperto al pubblico dall’aprile 2012, il Museo Diocesano di Ferentino è stato istituito con decreto vescovile del 30 giugno 2011.
Ospitato nelle sale est del piano nobile del Palazzo Episcopale di Ferentino, in piazza Duomo, raccoglie preziose testimonianze dell’oreficeria sacra dal XVI al XX secolo, paramenti liturgici, dipinti e affreschi staccati, testimonianze cartografiche e documentarie inerenti al territorio di Ferentino. Tra i beni di maggior rilevanza si ricordano due tele attribuite al Cavalier d’Arpino, la mitria di Celestino V e preziosi reliquiari opera di celebri argentieri dei secoli XVIII e XIX. 
Ferentino inaugurazione museo 1Il Museo Diocesano promuove la salvaguardia, la fruizione, la conoscenza scientifica, la valorizzazione culturale e religiosa, la sviluppo della potenzialità educativa degli oggetti da esso custoditi, nonché della produzione artistica e religiosa dell’intero territorio diocesano; è altresì sede naturale del patrimonio di arte e fede della Chiesa Concattedrale e della sede episcopale di Ferentino.
La gestione scientifica è affidata alla Direzione dell’Ufficio diocesano per i Beni Culturali e l’Edilizia di Culto: per visite guidate o per informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio diocesano per i Beni Culturali e l’Edilizia di Culto (0775.1560177).

Questo è il link con le foto dell'inaugurazione a Ferentino Inaugurazione Museo di Ferentino





Il Museo Civico Diocesano di Amaseno è stato istituito grazie al protocollo di intesa del 10 luglio 2015 tra il Comune di Amaseno e la Diocesi, al fine di dotare di una sede idonea alla migliore conservazione, fruizione e accessibilità beni pertinenti al patrimonio nelle chiese di Amaseno.
Inaugurato nell’agosto 2015, ha sede nel Palazzo Castello Rocca Castri, di proprietà comunale. Il Museo, che risponde appieno agli standard museali definiti dalle norme vigenti, raccoglie opere di grande pregio provenienti per la maggior parte dalla Collegiata di Santa Maria, ovvero pregevoli sculture lignee di epoca medievale, suppellettile sacra, dipinti e reliquiari di diverse tipologie, tra cui spicca il busto reliquiario di San Tommaso Veringerio.
Tra le opere principali si evidenziano la tavola raffigurante la Madonna del Latte detta dell’Auricola (secc. XIII-XIV) e la statua lignea di Cristo deposto (secc. XII-XIII), entrambe recentemente restaurate dalla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio del Lazio.
Il Museo, oltre alle sale espositive, dispone di un laboratorio didattico, di una postazione multimediale con touch screen e di una sala conferenze.
Per informazioni: .



 

 Fotogallery fotogallery  Massmedia
AudioVideo
Incontri Biblici

ascoltare la parola di Dio mini